Privacy Policy
Cookie Policy

INFORMATIVA PRIVACY

(certificazioni verdi Covid-19 -Green Pass)

Titolare del trattamento

Il Centro Commerciale presso il quale si ha accesso per ragioni collegate o connesse all’attività lavorativa. I dati di contatto sono rinvenibili sul sito web o presso la direzione.

Dati di contatto del Responsabile della protezione dei dati

Il Responsabile della protezione dei dati, ove designato, può essere contattato ai seguenti recapiti: e-mail:avv.m.pagliara@gmail.com; pec: avv.pagliara@pec.it-, ovvero può essere rivolta richiesta a: privacy.mctservice@gmail.com-

Interessati

Lavoratori, dipendenti, collaboratori, visitatori, prestatori di servizi, persone fisiche che hanno accesso ai luoghi di lavoro, alle strutture, locali o sedi aziendali.

Base giuridica

Motivi di interesse pubblico e obblighi di legge (dpcm 17.06.2021; d.l. n.127 del 21.09.2021).

Finalità del trattamento

Adempimento degli obblighi di legge; collaborazione con le autorità pubbliche e, in particolare, le autorità sanitarie, finalizzata alla verifica dell’avvenuta vaccinazione anti-SARS-CoV-2 per evitare la diffusione dei contagi nell’ambito lavorativo.

Dati Raccolti

1. Ai sensi dell’art. 13, comma 5, DPCM 17.06.2021, non verranno raccolti dati relativi all’intestatario del certificato verde. Le verifiche potranno essere svolte, anche a campione, da soggetti all’uopo incaricati, per controllare l’avvenuta vaccinazione specifica tramite “App Verifica C19”, con scansione del Qr code, finalizzata al controllo di validità della certificazione.

2. Allo stesso modo di cui al punto precedete, potrà essere verificata l’effettuazione di test antigenico o molecolare con esito negativo al virus Sars-CoV-2, nelle ore previste per legge antecedenti all’ingresso presso la sede o i locali aziendali.

3. Il soggetto incaricato potrà raccogliere i dati identificativi dell’interessato e


registrare l’esito negativo del controllo (dati comuni), qualora sia necessario a documentare le ragioni che hanno impedito l’accesso ai locali aziendali al solo fine di comunicazione dell’evento all’ufficio competente (ad es. risorse umane).

Conseguenze in caso di rifiuto di rilevamento o di fornitura dei dati

Il caso di rifiuto di fornitura dei dati è vietato l’accesso ai locali aziendali e la permanenza negli stessi. In particolare, non potranno essere erogati i servizi, o prestata attività lavorativa nei periodi previsti dalla legge, da parte dei soggetti interessati dagli obblighi di legge.

Destinatari

I dati possono essere conosciuti da soggetti incaricati, autorizzati o designati al trattamento.

I dati non saranno conservati, diffusi o comunicati a terzi, al di fuori delle specifiche previsioni normative. I dati possono essere comunicati, se del caso, alle pubbliche autorità o all’ufficio del personale.

I dati non sono trasferiti all’estero e non verranno effettuate profilazioni o decisioni automatizzate.

Periodo di conservazione

I dati verranno trattati per il tempo necessario alla dimostrazione dell’adempimento dei relativi obblighi di legge e fino al conseguimento delle verifiche effettuate per le finalità indicate.

Modalità di tutela

Gli interessati possono avere il diritto di ottenere, nei casi previsti, l'accesso ai propri dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento). L'apposita istanza è presentata al DPO, ove designato, tramite i dati di contatto su indicati, oppure al titolare del trattamento presso la sede aziendale. Gli interessati che ritengono che il trattamento dei dati personali a loro riferiti effettuato secondo le modalità ivi indicate avvenga in violazione di quanto previsto dal Regolamento hanno il diritto di proporre reclamo al Garante, come previsto dall'art. 77 del Regolamento stesso, o di adire le opportune sedi giudiziarie (art. 79 del Regolamento).